Header Ads


COME DIVENTARE INTERIOR DESIGNER

Non è necessaria la laurea in Architettura per aprire una attività come professionista dell'Interior Design.  Anche se la laurea può dare una marcia in più, sono molti di più gli interior designer che si rivolgono a scuole di applicazione professionale. Permettono di acquisire esperienza e aprire una attività nel settore dell'arredo in tempi molto rapidi. 



Da non confondere con l’architetto nel senso classico del termine, l’interior designer è un/una professionista specializzato nella progettazione e design d’interni: si occupa infatti di progettare e organizzare spazi (pubblici e privati) nel miglior modo possibile, riuscendo a sfruttarne le potenziali per creare ambienti pratici, funzionali e di tendenza. 

In tutta Italia, da Milano a Roma, da Torino a Venezia, da Firenze a Bari  è una figura professionale sempre più richiesta: soprattutto in un momento come il nostro in cui gli spazi pubblici vanno continuamente adeguati alle esigenze della modernità, in continuo mutamento, e in cui alle costruzioni ex novo spesso si preferiscono le ristrutturazioni o i cambi radicali di arredamento. 

Interior designer è il professionista della ristrutturazione e dell'arredo, un progettista di spazi: ovvero colui che sa pensare lo spazio da diversi punti di vista, ponendo sempre l’uomo al centro dell’ambiente da arredare, valutare le potenzialità dello spazio disponibile e creare una soluzione personalizzata che unisca estetica e praticità. 

Quale percorso formativo è il più idoneo per diventare interior designer?

Il percorso ottimale per diventare interior designer è rappresentato da una specializzazione  in Design d’interni. Non necessariamente il candidato ideale è laureato in architettura o diplomato geometra. 
Infatti all'interno dei percorsi di specializzazione si pongono le basi della progettazione e sono rivolti anche a chi non ha mai progettato prima. 

Scuole di Interior Design rivolte ad architetti e non aspiranti di progettazione di Interni  come l'Accademia Telematica Europea, fondata oltre 15 anni fa  a Torino, ma con corsi in teledidattica in tutta Italia sono riconosciute da enti come Accademia Italiana Designer e Habitante

Sono corsi di livello di studio universitario, che nll’ambito della formazione post-diploma, durante il percorso formativo per Interior designer affrontano vari argomenti tra cui: 

  • Storia e Teoria del colore 
  • Storia degli Stili d'arredo e del mobile d'arredo 
  • Metodologia del Design per l’Architettura d’Interni e per l’Architettura in genere
  • Scienze dei materiali costruttivi e di rifinitura. 
  • Relazione tra uomo e spazio 
  • Scienze antropometriche ed ergonomiche. 
  • Elementi di progettazione architettonica e di interni privati e commerciali ed esterni (giardini) 
  • Elementi di progettazione degli impianti tecnologici e della domotica.
  • Legislazione attuale in materia di progetto, sicurezza, salute e benessere per edifici e interni. Modellazione 3D 
  • Lighting Design (illuminotecnica)
  • ecc.

Il percorso formativo  include (anche se facoltativo) un periodo di collaborazione con una testata online del settore dell'arredo  e la realizzazione di un proprio sito web professionale e un affiancamento per promuovere e avviare la prima attività.



Nessun commento